Regolamento

 

Il Ponte Scandicci ASD, in collaborazione con la Pro Loco di San Vincenzo a Torri, organizza la seconda edizione del Trail del Mulinaccio.

Sono previste le seguenti distanze

  • Trail lungo
  • Trail breve

Ogni distanza ha una sua parte di regolamento specifico. Gli articoli di regolamento di seguito elencati sono validi per entrambe le prove.

Il regolamento specifico della passeggiata ludico motoria è riportato a parte in fondo al presente documento.

Le gare sono parte della circuito toscano di Trail Running della UISP

Per quanto non specificato vige regolamento UISP

 

  1. ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

L’iscrizione e la partecipazione alla prova comporta l’accettazione senza riserve del presente regolamento.

 

  1. CAMPAGNA “IO NON GETTO I MIEI RIFIUTI”

L’organizzazione del Trail del Mulinaccio aderisce alla campagna “Io non getto i miei rifiuti“. È severamente vietato abbandonare lungo il percorso qualsiasi tipo di materiale. L’inosservanza di tale norma prevede la squalifica immediata dalla competizione. Nelle zone di ristoro sono previsti degli appositi contenitori dove gettare eventuali rifiuti. L’ultimo cestino disponibile sarà adeguatamente segnalato.

In nessun posto di ristoro saranno disponibili bicchieri in plastica.

 

  1. CONDIZIONI PER LA PARTECIPAZIONE

Per partecipare è indispensabile:

  • aver compiuto 18 anni al momento dell’iscrizione ed essere in possesso di certificazione medica di idoneità sportiva agonistica in corso di validità per attività “Atletica Leggera”
  • essere pienamente coscienti della lunghezza, delle difficoltà tecniche, della specificità della prova ed essere fisicamente pronti per affrontarla
  • aver letto il presente regolamento ed accettarlo totalmente
  • aver acquisito, prima della corsa, una reale capacità d’autonomia tale da poter gestire i problemi creati da questo tipo di prove di trail running ed in particolare:
    • saper affrontare senza aiuto esterno condizioni climatiche che potrebbero diventare difficili (vento, pioggia, umidità, caldo intenso)
    • saper gestire i problemi fisici o mentali derivanti dalla fatica, i problemi digestivi, i dolori muscolari o articolari, piccole ferite e abrasioni
    • essere pienamente coscienti che il ruolo dell’organizzazione non è aiutare un corridore a gestire questi problemi
    • essere pienamente coscienti che per quest’attività in ambiente naturale la sicurezza dipende soprattutto dalla capacità del corridore di adattarsi ai problemi riscontrati o prevedibili anche tenendo conto delle condizioni meteorologiche al momento della partenza
  • L’atleta proveniente da paesi esteri dovrà portare copia della certificazione medica sportiva vigente nel proprio paese.
  1. NUMERO MASSIMO DI ISCRITTI

Sono previsti massimo 500 atleti. Un eventuale incremento o decremento del numero massimo di partecipanti è a discrezione esclusiva dell’organizzazione.

  1. PETTORALI

Ogni pettorale viene rilasciato individualmente ad ogni concorrente.

Il pettorale deve essere totalmente visibile durante tutta la corsa. Il nome ed il logo degli sponsor non devono essere né modificati né nascosti pena la squalifica

  1. SICUREZZA ED ASSISTENZA MEDICA

Lungo il percorso saranno presenti diversi addetti al soccorso dislocati per lo più in prossimità dei punti di ristoro e nei punti più pericolosi. I vari punti sono collegati via via telefono con il coordinamento della gara. Saranno presenti sul percorso Protezione Civile e Assistenza Medica. I punti di soccorso sono destinati a dare assistenza a tutte le persone in pericolo concreto utilizzando mezzi propri dell’organizzazione o convenzionali. Ogni corridore che si trovasse in caso di bisogno, potrà fare appello al soccorso:

  • presentandosi ad un punto di soccorso
  • chiamando direttamente il coordinamento del percorso
  • chiedendo aiuto ad un altro corridore per chiamare il soccorso o agli addetti presenti lungo il percorso.

Ogni corridore deve prestare assistenza minima a chi ne ha bisogno durante la gara ma senza muovere persone con sospetti di fratture e chiamare il soccorso. Non dimenticate che:

  • a seconda delle condizioni della corsa e del punto del percorso in cui vi trovate, i soccorsi potrebbero arrivare più tardi di quanto vi aspettiate. La vostra sicurezza dipenderà anche dal materiale che avrete con voi
  • nel Road-book saranno indicati i vari punti di assistenza. L’intervento di mezzi e persone al di fuori di tali punti coinvolge necessariamente una movimentazione dai presidi e variazioni momentanee degli assetti di sicurezza. La richiesta di assistenza deve essere giustamente motivata per pericolo concreto.
  • un corridore che fa appello al soccorso o ad un medico si sottomette di fatto alla sua autorità e ne deve accettare le decisioni, invi incluso il ritiro

I soccorritori e i medici ufficiali sono abilitati in particolare a fermare la corsa (disattivando il pettorale) di qualsiasi corridore che reputeranno inadatto a continuare la prova e a far evacuare con qualsiasi mezzo reputato idoneo i corridori che riterranno in pericolo. Le spese derivanti dall’impiego di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa. In caso d’impossibilità a contattare il coordinatore del percorso, è possibile chiamare direttamente i soccorsi (in particolare se vi trovate in zona senza copertura telefonica). Tel. 118 per tutta l’Italia.

 

  1. TEMPO MASSIMO AUTORIZZATO E BARRIERE ORARIE

Gli orari limite di partenza dai principali posti di controllo (barriere orarie) saranno definiti e comunicati nella guida della corsa. Queste barriere sono calcolate per permettere ai partecipanti di raggiungere l’arrivo nei tempi massimi imposti, effettuando comunque eventuali fermate. Per essere autorizzati a continuare la prova, i concorrenti devono ripartire dal posto di controllo prima dell’ora limite fissata (qualunque sia l’ora di arrivo al posto di controllo). Tutti i concorrenti messi fuori corsa che vogliano proseguire il percorso potranno continuare solo dopo aver restituito il pettorale, sotto la propria responsabilità ed in autonomia completa. In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza, l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere e/o terminare la prova in corso, modificare il percorso o modificare le barriere orarie o il tempo massimo finale.

 

  1. ABBANDONI

Il concorrente deve ritirarsi esclusivamente nei punti fissati per l’assistenza. Nella guida della corsa sarà riportata la lista precisa dei punti di ritiro (punti di assistenza). In qualsiasi caso il concorrente dovrà immediatamente riconsegnare il pettorale all’organizzazione. Non dimenticate che potrebbe capitare che, a seconda delle condizioni della corsa e del punto del percorso in cui vi ritirate, i tempi di trasporto possono anche essere lunghi. Il corridore ritirato non è più sotto il controllo dell’organizzazione. In caso di mancata comunicazione di un ritiro e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso.

  1. RECLAMI

Tutti i reclami dovranno essere formulati per iscritto, depositati al coordinamento corsa con una cauzione di € 100,00 (euro cento/00), non restituibili se il reclamo non verrà accettato, entro il tempo massimo di un’ora dall’arrivo del corridore interessato.

  1. GIURIA

È composta dal presidente della società organizzatrice, dal direttore di corsa, da tutte le persone scelte per competenza dal presidente e dai giudici UISP. La giuria è abilitata a deliberare in un tempo compatibile con gli obblighi della corsa su tutti i reclami formulati durante la corsa. Le decisioni prese sono senza appello.

 

  1. MODIFICHE DEL PERCORSO O DELLE BARRIERE ORARIE. ANNULLAMENTO DELLA CORSA

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l’ubicazione dei posti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni metereologiche sfavorevoli (importanti quantità di pioggia e di neve in altitudine, forte rischio di temporali, ecc.) la partenza può essere posticipata.

In caso di cattive condizioni meteorologiche, o per ragioni di sicurezza, l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere, interrompere, annullare o modificare il tracciato della gara in corso o di modificarne le barriere orarie. Ogni decisione sarà presa dalla giuria della corsa.

  1. ASSICURAZIONE

L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara.

 

  1. CLASSIFICHE E PREMI

Solamente i corridori che avranno concluso il percorso saranno classificati. Nessun premio in denaro sarà distribuito.  Il numero di atleti premiati sarà comunicato entro un mese prima della gara sul sito web.

 

  1. SPONSORS INDIVIDUALI

I corridori sponsorizzati possono esporre i loghi degli sponsor solamente sull’abbigliamento ed il materiale usato durante la corsa. È proibito esporre ogni altro accessorio pubblicitario (bandiere, striscioni, ecc.) in qualsiasi punto del percorso, compreso l’arrivo.

 

  1. DIRITTI DI IMMAGINE

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi del diritto all’immagine durante la prova, rinunciando ad ogni ricorso contro l’organizzatore e suoi partner accreditati per l’utilizzo fatto della sua immagine in foto o video. Ogni comunicazione sull’avvenimento o utilizzato d’immagini dell’avvenimento dovrà farsi nel rispetto del nome dell’avvenimento, dei marchi depositati e con l’accordo ufficiale dell’organizzazione.

 

  1. SQUALIFICHE E PENALITÀ

I commissari di corsa presenti sul percorso ed i capi-posto dei punti di controllo e ristoro, oltre alla giuria, sono abilitati a far rispettare il regolamento e nel caso ad applicare immediatamente una penalità o squalifica seguendo la tabella seguente

  • Riduzione volontaria o significativa del percorso: Squalifica
  • Riduzione involontaria e non significativa del percorso: Penalità 30’
  • Abbandono volontario di rifiuti: Squalifica
  • Abbandono involontario di rifiuti: Penalità 60’
  • Mancata assistenza ad una persona in difficoltà: Squalifica
  • Truffa (es: utilizzo di un mezzo di trasporto, condivisione di pettorale): Squalifica
  • Pettorale significativamente modificato o non visibile: Squalifica
  • Comportamento pericoloso accertato: Squalifica
  • Mancato passaggio ad un punto di controllo: Squalifica
  • Rifiuto ad ottemperare ad un ordine della direzione della corsa, di un commissario di corsa, di un capo posto, di un medico o soccorritore: Squalifica
  • Mancata dotazione del materiale obbligatorio: Squalifica
  • Rifiuto a sottoporsi al controllo materiale obbligatorio: Squalifica
  • Farsi accompagnare per parte o tutta la durata della gara da una persona non iscritta regolarmente: Penalità 30’

 

  1. REGOLAMENTO SPECIFICO PER LA DISTANZA LUNGA

Le seguenti specifiche sono valide solo per i concorrenti della distanza lunga in aggiunta alle regole comuni segnalate all’inizio del presente regolamento.

Prova di trail running  corsa in ambiente naturale, con partenza alle ore 9,00 del 21 maggio 2017 nei pressi del campo sportivo di San Vincenzo a Torri. Il percorso si sviluppa sui sentieri e sulle strade di campagna delle colline di Scandicci. Arrivo nella medesima località della partenza.

  1. SEMI AUTO-SUFFICIENZA

Sebbene lungo il percorso vi siano “2 punti ristoro” e un punto di rifornimento solo idrico, il principio della corsa individuale in semi auto-sufficienza è la regola. In particolare:

  • ogni corridore deve portare con sé per tutta la durata della corsa la totalità del materiale obbligatorio
  • dei punti di rifornimento saranno approvvigionati con bevande e cibo da consumare sul posto. Solo l’acqua naturale sarà destinata al riempimento delle borracce o tasche d’acqua

 

  1. CONDIZIONI PER L’ISCRIZIONE

L’organizzazione non ha stabilito un curriculum per partecipare alla distanza lunga, ma è vivamente consigliato aver concluso positivamente una gara di trail di almeno 20 Km e 500m di dislivello positivo o equivalente.

 

  1. POSTO DI CONTROLLO E POSTI DI RIFORNIMENTO

Lungo il percorso saranno presenti 3 punti di rifornimento idrico o liquido-solido (la tipologia sarà indicata nel road-book).

Sono previsti:

  • controllo materiale prima della partenza (per tutti al ritiro pettorale )
  • punzonatura alla partenza
  • controllo in corsa di passaggio in località intermedia

Dei posti di controllo “volanti” potranno essere posizionati ai punti di ristoro o in altri luoghi al di fuori dei punti di soccorso e di ristoro. La loro localizzazione non sarà comunicata dal coordinamento organizzazione se non durante lo svolgimento della gara..

In tale caso i corridori dovranno fermarsi il tempo necessario per il controllo prima di proseguire. Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile avranno accesso ai posti di rifornimento.

Oltre ai controlli dell’organizzazione è bene sottolineare che l’organizzazione è AUTORIZZATA A FERMARE coloro che non ritiene adatti a partire o proseguire se sprovvisti di materiale idoneo

 

  1. BARRIERE ORARIE

Il tempo massimo della prova, per la totalità del percorso, è fissato in 5h00 ore. Sarà prevista e comunicata una barriera oraria a una posizione intermedia del percorso.

 

  1. CONTROLLO MATERIALE OBBLIGATORIO.

Il controllo del materiale obbligatorio durante la competizione viene effettuato al ritiro del pettorale senza il quale non può essere rilasciato lo stesso per poter partecipare alla gara. Può essere effettuato sul percorso in appositi posti di controllo a sorpresa.
Il materiale obbligatorio comprende

  1. Cellulare con batteria carica, con memorizzati i numeri per l’assistenza forniti dall’organizzazione e che saranno comunicati assieme al roadbook
  2. Borraccia o altro contenitore con 50cl di acqua o altro liquido. Si ricorda che non sono disponibili bicchieri ai ristori

 

 

  1. PASTA PARTY, DOCCE E RISTORO FINALE

Nella quota di iscrizione è compreso il Pasta Party all’arrivo oltre all’accesso ai ristori sul percorso e all’arrivo e all’uso delle docce/spogliatoi e ad un gadget/premio di partecipazione

 

  1. REGOLAMENTO SPECIFICO PER LA DISTANZA CORTA

Le seguenti specifiche sono valide solo per i concorrenti della distanza corta in aggiunta alle regole comuni segnalate all’inizio del presente regolamento.

Prova di trail running corsa in ambiente naturale, con partenza alle ore 9,15 del 21 maggio 2017 nei pressi del campo sportivo di San Vincenzo a Torri. Il percorso si sviluppa sui sentieri e sulle strade di campagna delle colline di Scandicci. Arrivo nella medesima località della partenza.

 

  1. CONDIZIONI PER L’ISCRIZIONE

L’organizzazione non ha stabilito un curriculum per partecipare alla distanza breve ma è consigliato avere anche una minima pratica della corsa in ambiente naturale e su sentieri.

 

  1. BARRIERE ORARIE

Il tempo massimo della prova, per la totalità del percorso, è fissato in 4 ore

 

  1. POSTO DI CONTROLLO E POSTI DI RIFORNIMENTO

Lungo il percorso sarà previsto un unico punto di rifornimento

Saranno inoltre previsti:

  • controllo/punzonatura alla partenza
  • controllo in corsa di passaggio in località intermedia

Dei posti di controllo “volanti” potranno essere posizionati ai punti di ristoro o in altri luoghi al di fuori dei punti di soccorso e di ristoro. La loro localizzazione non sarà comunicata dal coordinamento organizzazione se non durante lo svolgimento della gara.

In tale caso i corridori dovranno fermarsi il tempo necessario per il controllo prima di proseguire. Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile avranno accesso ai posti di rifornimento.

Oltre ai controlli dell’organizzazione è bene sottolineare che l’organizzazione è AUTORIZZATA A FERMARE coloro che non ritiene adatti a partire o proseguire se sprovvisti di materiale idoneo

 

  1. CONTROLLO MATERIALE OBBLIGATORIO.

Per la distanza corta non è previsto materiale obbligatorio. Se si vorrà usufruire del ristoro sarà necessario avere a disposizione un bicchiere o altro contenitore, pertanto esso è materiale fortemente consigliato. Altrettanto consigliato è il cellulare carico

 

  1. DOCCE E RISTORO FINALE

Nella quota di iscrizione è compreso l’accesso ai ristori sul percorso e all’arrivo, l’uso delle docce/spogliatoi e un gadget/premio di partecipazione