Regolamento

Il Ponte Scandicci ASD, in collaborazione con la Pro Loco di San Vincenzo a Torri,
organizza
la quinta edizione del Trail del Mulinaccio il giorno 30 Maggio 2021.
La partecipazione all’evento si svolgerà a porte chiuse cioè all’aperto senza presenza di pubblico.
1. ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO
L’iscrizione e la partecipazione alla prova comporta l’accettazione integrale e senza riserve del presente regolamento.
Il seguente regolamento è stato redatto seguendo le norme e i protocolli in vigore. Per quanto non espressamente previsto nel presente protocollo, si fa riferimento: alle linee guida emanate dall’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai DPCM, DL, Ordinanze Regionali e Locali emanati in materia.
Nel caso futuri DPCM, DL, Ordinanze emanate in materia di contenimento del rischio di diffusione da Covid-
19 modificassero le indicazioni riportate nel presente regolamento, le stesse si intenderanno
immediatamente recepite dal regolamento stesso.
2. CONDIZIONI PER LA PARTECIPAZIONE
Per partecipare è indispensabile:

-aver compiuto 18 anni al momento dell’iscrizione ed essere in possesso di certificazione medica di idoneità sportiva agonistica in corso di validità per attività “Atletica Leggera”
-essere iscritto a una società sportiva per l’attività di atletica leggera appartenente a una delle federazioni riconosciute dalla UISP.
-essere pienamente coscienti della lunghezza, delle difficoltà tecniche, della specificità della prova ed essere fisicamente pronti per affrontarla
-aver letto il presente regolamento ed accettarlo totalmente
-aver acquisito, prima della corsa, una reale capacità d’autonomia tale da poter gestire i problemi creati da questo tipo di prove di trail running ed in particolare:
-saper affrontare senza aiuto esterno condizioni climatiche che potrebbero diventare difficili (vento, pioggia, umidità, caldo intenso)
-saper gestire i problemi fisici o mentali derivanti dalla fatica, i problemi digestivi, i dolori muscolari o articolari, piccole ferite e abrasioni
-essere pienamente coscienti che il ruolo dell’organizzazione non è aiutare un corridore a gestire questi problemi
-essere pienamente coscienti che per quest’attività in ambiente naturale la sicurezza dipende soprattutto dalla capacità del corridore di adattarsi ai problemi riscontrati o prevedibili anche tenendo conto delle condizioni meteorologiche al momento della partenza
-L’atleta dovrà prendere atto e rispettare le norme adottate dall’organizzazione atte a contrastare la diffusione del Covid-19
-Rispettare la distanza interpersonale e il divieto di assembramento prescritta dalla normativa vigente
-L’uso della mascherina (pre e post competizione)

3. ISCRIZIONI
All’evento è prevista la partecipazione massima di 350 atleti, un eventuale incremento o decremento del numero massimo di partecipanti è a discrezione esclusiva dell’organizzazione. Le iscrizioni saranno effettuate in modalità esclusivamente online sul sito www.endu.net [aggiungere link diretto evento]
Le iscrizioni apriranno il giorno 03/05/2021 e chiuderanno inderogabilmente il giorno 26/05/2021 o al raggiungimento del numero di partecipanti.
La quota di partecipazione da versare all’atto dell’iscrizione è stata fissata in un’unica fascia a 20€.
Saranno accettate solo ed esclusivamente iscrizioni pervenute complete di tutta la documentazione necessaria e del relativo pagamento:
– Dati completi dell’atleta e dei suoi riferimenti
– copia del tesseramento associativo valida per l’annata 2021- NON sono accettati atleti ‘liberi’.
– copia della certificazione medica sportiva agonistica per atletica leggera valida per il giorno della gara
Compresa nell’iscrizione vi sono i seguenti servizi:
– Pacco Gara, Ed.2021 .
– 1 Ristoro lungo il percorso e 1 all’arrivo (consegnato in busta chiusa all’arrivo).
Date le normative vigenti al fine di evitare assembramenti e contatti ravvicinati NON saranno disponibili:
– Spogliatoi e docce.
– Ristoro a buffet all’arrivo.
PETTORALE:
Ogni pettorale è nominativo e non può esser ceduto o venduto a terzi.
Il pettorale sarà fornito di trasponder monouso per la rilevazione del tempo di gara.
Viene rilasciato individualmente ad ogni concorrente nell’area predisposta.
Il pettorale deve essere totalmente visibile durante tutta la corsa. Il nome ed il logo degli sponsor non devono essere né modificati né nascosti pena la squalifica.

4. AREE SVOLGIMENTO MANIFESTAZIONE – CAMPO e PERCORSO
La manifestazione avrà luogo a San Vincenzo a Torri , nel comune di Scandicci con partenza e arrivo individuato all’interno dell’impianto sportivo Remo Brogelli (d’ora in poi definito come Campo), e percorso gara sulle colline del comune di Scandicci.
Il Trail del Mulinaccio avrà lunghezza di circa 20km e un dislivello di circa 700D+

TEMPO MASSIMO AUTORIZZATO per la percorrenza del tracciato è di 3,5 ore
MODIFICHE DEL PERCORSO O DELLE BARRIERE ORARIE. ANNULLAMENTO DELLA CORSA
In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza, l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere e/o terminare la prova in corso, modificare il percorso o modificare le barriere orarie o il tempo massimo finale.
L’organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l’ubicazione dei posti di soccorso e di ristoro, senza preavviso.
5. REGOLAMENTO ACCESSO AREA GARA
L’accesso al campo gara sarà effettuato tramite la corsia di accesso predisposta dall’organizzazione e
potrà avvenire solo in assenza di segni/sintomi (es. febbre, tosse, difficoltà respiratoria, alterazione di gusto e olfatto) per un periodo precedente l’attività pari almeno a 3 giorni.
Come da normativa vigente, all’accesso sarà essere rilevata la temperatura corporea: in caso di temperatura > 37.5 °C non sarà consentito l’accesso.
L’atleta sarà tenuto a farsi riconoscere (presentando un documento di identità valido con foto) e compilare un’autodichiarazione (Allegato A) attestante l’assenza nel giorno della gara di misure di quarantena nei propri confronti e l’assenza di contatti con soggetti risultati positivi al COVID-19 a tutela della salute pubblica. Tale documentazione sarà conservata dalla società organizzatrice nei termini previsti dalle vigenti leggi.
All’interno del Campo saranno organizzate le seguenti zone:
-“Triage Ingresso”
-“Ritiro iscrizioni”
-“Area Cambio” ogni atleta avrà un area all’aperto a lui riservata (indicativamente 2mt x 2mt) per potersi cambiare e dove potrà lasciare la propria borsa.
-“Area Riscaldamento” area di circolazione e sosta libera per gli atleti mantenendo il distanziamento previsto.
-“Partenza/Arrivo” , Zona dove saranno predisposte le corsie per la gestione degli atleti alla partenza e arrivo della gara.
-“Area premiazione” , Zona a accesso riservato solo al personale autorizzato dell’organizzazione e ai premiati
Ricordiamo che in tutte le suddette aree vige l’ obbligo di mantenere mascherina indossata correttamente e distanziamento
6. GARA
MATERIALE OBBLIGATORIO:
Sebbene lungo il percorso vi sia 1 punto ristoro liquido, il principio della corsa individuale in semi auto-sufficienza è la regola. In particolare:
Ogni corridore deve portare con sé il seguente materiale obbligatorio:
– Riserva Idrica di 500ml
– Mascherina da indossare alla partenza, al ristoro intermedio e dopo l’arrivo
PARTENZA Ore 8.45:
Entro l’orario di partenza gli atleti saranno invitati, per mezzo dello speaker di gara a accedere all’area di Start.
La partenza degli atleti sarà effettuata con partenze singole intervallata da un lasso di tempo di 5 secondi per permettere un distanziamento in gara fra gli atleti di almeno 5 mt.
Per permettere lo scorrimento del traffico sulla Strada provinciale subito fuori dal campo le partenze saranno sospese a intervalli più o meno regolari (ogni 3minuti circa a seconda del traffico presente).

I concorrenti dovranno indossare la mascherina personale almeno per i primi 500 metri dalla partenza, poi potrà essere tolta.

SVOLGIMENTO:
Lungo il percorso saranno dislocati i volontari e gli operatori per il soccorso nei punti più pericolosi. Le postazioni saranno in collegamento con il coordinamento della gara presso il campo base.
Ogni corridore deve prestare assistenza minima a chi ne ha bisogno durante la gara ma senza muovere persone con sospetti di fratture e chiamare il soccorso. Non dimenticando che:
– a seconda delle condizioni della corsa e del punto del percorso in cui vi trovate, i soccorsi potrebbero arrivare più tardi di quanto vi aspettiate. La vostra sicurezza dipenderà anche dal materiale che avrete con voi
– nel Roadbook saranno indicati i vari punti di assistenza. L’intervento di mezzi e persone al di fuori di tali punti coinvolge necessariamente una movimentazione dai presidi e variazioni momentanee degli assetti di sicurezza. La richiesta di assistenza deve essere giustamente motivata per pericolo concreto.
– un corridore che fa appello al soccorso o ad un medico si sottomette di fatto alla sua autorità e ne deve accettare le decisioni, quindi incluso il ritiro.
I soccorritori e i medici ufficiali sono abilitati in particolare a fermare la corsa (disattivando il pettorale) di qualsiasi corridore che reputeranno inadatto a continuare la prova e a far evacuare con qualsiasi mezzo reputato idoneo i corridori che riterranno in pericolo. Le spese derivanti dall’impiego di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa. In caso d’impossibilità a contattare il coordinatore del percorso, è possibile chiamare direttamente i soccorsi (in particolare se vi trovate in zona senza copertura telefonica). Tel. 118 per tutta l’Italia.
RISTORO: Gli atleti che vorranno usufruire del servizio ristoro lungo il percorso gara dovranno essere in possesso e indossare la mascherina sul volto subito prima fino a subito dopo la sosta di rifornimento. Gli atleti sono tenuti a rispettare alla lettera le indicazioni del personale volontario su posto atte a impedire assembramenti al ristoro, anche se questo implica l’arresto della propria corsa e l’attesa.
ABBANDONI
Il concorrente deve ritirarsi esclusivamente nei punti fissati per l’assistenza. Nella guida della corsa sarà riportata la lista precisa dei punti di ritiro (punti di assistenza). In qualsiasi caso il concorrente dovrà immediatamente riconsegnare il pettorale all’organizzazione. Non dimenticate che potrebbe capitare che, a seconda delle condizioni
della corsa e del punto del percorso in cui vi ritirate, i tempi di trasporto possono anche essere lunghi. Il corridore ritirato non è più sotto il controllo dell’organizzazione. In caso di mancata comunicazione di un ritiro e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso.
ARRIVO:
Ogni atleta all’arrivo è tenuto a indossare la mascherina, ( la propria o usa e getta messa a disposizione dall’organizzazione presso l’arrivo).
Dopo l’arrivo all’atleta sarà consegnata la busta contenente: Acqua , ristoro e pacco gara. L’atleta dovrà tenere la mascherina indossata per tutto il tempo che rimarrà nel campo gara.

9. CLASSIFICHE e PREMIAZIONI
Le classifiche saranno stilate in base al REAL TIME di gara.
Il numero di atleti premiati sarà comunicato entro un mese prima della gara sul sito web.
Solamente i corridori che avranno concluso il percorso saranno classificati. Nessun premio in denaro sarà attribuito.
Appena saranno disponibili saranno rese visibili in diversi punti (e/o solo online), le classifiche temporanee in modo che le persone non rientranti nei premiati siano libere di andarsene liberamente.
Le premiazioni si svolgeranno in area delimitata, con assenza di pubblico. Per evitare assembramenti potranno accedervi solo i vincitori delle varie categorie e il personale autorizzato ( addetti premiazioni, fotografi, giudici, sponsor).  L’atleta dovrà tenere la mascherina indossata per tutto il tempo che rimarrà nell’area premiazione
10. RECLAMI
Tutti i reclami dovranno essere formulati per iscritto, depositati al coordinamento corsa con una cauzione di € 100,00 (euro cento/00), non restituibili se il reclamo non verrà accettato, entro il tempo massimo di un’ora dall’arrivo del corridore interessato.
Il reclamo sarà recepito e discusso in sede di gara dalla GIURIA composta dal presidente della società organizzatrice, dal direttore di corsa, da tutte le persone scelte per competenza dal presidente e dai giudici UISP. La giuria è abilitata a deliberare in un tempo compatibile con gli obblighi della corsa su tutti i reclami formulati durante la corsa. Le decisioni prese sono senza appello.
11. ASSICURAZIONE
L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara.
12. SPONSORS INDIVIDUALI
I corridori sponsorizzati possono esporre i loghi degli sponsor solamente sull’abbigliamento ed il materiale usato durante la corsa. È proibito esporre ogni altro accessorio pubblicitario (bandiere, striscioni, ecc.) in qualsiasi punto del percorso, compreso l’arrivo.
13. DIRITTI D’IMMAGINE
Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi del diritto all’immagine durante la prova, rinunciando ad ogni ricorso contro l’organizzatore e suoi partner accreditati per l’utilizzo fatto della sua immagine in foto o video. Ogni comunicazione sull’avvenimento o utilizzato d’immagini dell’avvenimento dovrà farsi nel rispetto del nome dell’avvenimento, dei marchi depositati e con l’accordo ufficiale dell’organizzazione.
14. SQUALIFICHE E PENALITÀ
I commissari di corsa presenti sul percorso ed i capi-posto dei punti di controllo e ristoro, oltre alla giuria, sono abilitati a far rispettare il regolamento e nel caso ad applicare immediatamente una penalità o squalifica seguendo la tabella seguente
 Riduzione volontaria o significativa del percorso: Squalifica
 Riduzione involontaria e non significativa del percorso: Penalità 10’

 Mascherina non indossata: Squalifica
 Abbandono volontario di rifiuti: Squalifica
 Abbandono involontario di rifiuti: Penalità 30’
 Mancata assistenza ad una persona in difficoltà: Squalifica
 Truffa (es: utilizzo di un mezzo di trasporto, condivisione di pettorale): Squalifica
 Pettorale significativamente modificato o non visibile: Squalifica
 Comportamento pericoloso accertato: Squalifica
 Mancato passaggio ad un punto di controllo: Squalifica
 Rifiuto ad ottemperare ad un ordine della direzione della corsa, di un commissario di corsa, di un capo posto, di un medico o soccorritore: Squalifica
 Mancata dotazione del materiale obbligatorio: Squalifica
 Rifiuto a sottoporsi al controllo materiale obbligatorio: Squalifica
 Farsi accompagnare per parte o tutta la durata della gara da una persona non iscritta regolarmente: Penalità 30’
CAMPAGNA “IO NON GETTO I MIEI RIFIUTI”
L’organizzazione del Trail del Mulinaccio aderisce alla campagna “Io non getto i miei rifiuti”. È assolutamente vietato abbandonare lungo il percorso qualsiasi tipo di materiale. L’inosservanza di tale norma prevede la squalifica immediata dalla competizione. Nelle zone di ristoro sono previsti degli appositi contenitori dove gettare eventuali rifiuti. L’ultimo cestino disponibile sarà adeguatamente segnalato.
Per quanto non specificato vige regolamento UISP
Allegati:
A- Autodichiarazione COVID-19
B- Roadbook percorso
Documentazione di riferimento :
-DPCM del 14/01/21
– UISP Protocollo Applicativo Covid 19
– FIDAL Protocollo Organizzativo Temporaneo_Non Stadia aggiornato al 04.12.2020